Falso evo

Falso evo? E’ davvero tutto extravergine l’olio che circola?

Falso evo

Delle modalità di truffa se ne sono dette di cotte e di crude, dalla colorazione e deodorazione di oli di scarsa qualità (già chiamarli oli è ai limiti della decenza), alle miscele di oli comunitari che sono extravergine solo in fattura (acquistati come olio lampante ma fatti fatturare come extravergine).

 Merita capitolo a parte il famoso olio “di carta”, che si ottiene dalla molitura di olive inesistenti (produttori compiacenti dichiarano di produrre olive che in realtà non esistono) dove, oli di cui non si conoscono le più basilari informazioni, per magia diventano OLIO EXTRAVERGINE 100% ITALIANO. Questo ultimo esempio mette in luce quello che a mio avviso è il peggior colpevole… il produttore.

 Nel 2020 non si può assistere a queste vere e proprie frodi alimentari che hanno come complici i produttori, è un po’ come il potatore che taglia il ramo sul quale ha poggiato la scala, roba da masochisti insomma.

A farne le spese saranno i consumatori ma soprattutto i Produttori (quelli con la P maiuscola), perché oltre a dover fronteggiare veri e propri crolli dei prezzi dovranno per forza di cosa convivere con la diffidenza dei consumatori, ormai stufi di essere truffati.

Fatta questa doverosa premessa, cerchiamo di capire se l’olio che ci siamo trovati difronte al supermercato, su vari marketplace. possa essere extravergine, almeno in teoria!

Vediamo un esempio concreto…

Oggi (10 maggio ’20) su vari market place è possibile acquistare 5 litri di olio extravergine di oliva per 32-35 € spedizione inclusa. Ottimo prezzo direte, ma vediamo nel dettaglio effettivamente come stanno le cose.

Dai 32,00€ sicuramente la prima cosa che dovremo togliere saranno le spese di spedizione, che per 5 kg ammontano a circa 7,00/7,50 €. Ovviamente il sito non lavora gratis quindi dai famosi 32,00€ dovremo togliere dai 3,20€ ai 4,80€  (la commissione media è del 10-15%), ai quali dovremmo aggiungere altri 1,50€ in caso di pagamento con PayPal.

A queste spese dobbiamo aggiungere le spese per lattina, etichettatura e imballaggio che a spanne quantifichiamo in circa 3,50€.

Calcolatrice alla mano quanto ci costa il nostro Evo? Scopriamolo…

16,00€ circa x 5 litri, che fanno un prezzo di 3,20€ al litro

Direte “il produttore avrà fatto i suoi calcoli e riesce a fare questo prezzo”, forse si ma anche no!

Analizziamo con dati oggettivi

Il prezzo MINIMO di vendita all’ingrosso ad oggi è di 3,35€ al litro IVA esclusa. Senza nessun costo di lattine, spedizioni varie e soprattutto senza manualmente dover realizzare centinaia di spedizioni (fonte Ismea Mercati).

image

Tabella Ismea mercati con prezzi medi iva esclusa

È praticamente antieconomico se vendiamo del vero extravergine, caricarsi di lavoro per spedizioni, resi, imballaggi e confezionamento.

Per carità ognuno fa quel che vuole del suo lavoro, ma viene il dubbio che forse non è tutto extra l’oro che circola!!… Il più delle volte si assiste a vere e proprie vendite che non stanno né in cielo né in terra, basti pensare al semplice fatto che tutti vendono olio extravergine, bene ma chi lo stabilisce che l’olio che mi stai vendendo è extravergine?

Chi certifica questi Evo?

 Le analisi chimiche queste sconosciute, perché se ci fossero per quale assurdo motivo non dovrebbero essere rese note? Fermo restando che sono obbligatorie per legge e non facoltative, per non parlare delle analisi sensoriali che denoterebbero eventuali difetti del nostro olio evo.

È bene precisare, e questo concetto a molti sembra non sia chiaro, che un Olio per fregiarsi della dicitura di Extravergine non deve avere solo il famosissimo parametro dell’acidità libera sotto lo 0,8% ma deve rispettare anche altri requisiti e soprattutto non deve avere “difetti”.

Difetti che possono essere riscontrati solo da un’analisi sensoriale e, se questa analisi non c’è, chi mi dice che l’olio che mi trovo davanti non sia difettato o peggio ancora non sia neppure un alimento commestibile?

Come se non bastasse si trova anche in vendita extravergine della campagna olearia 2017, dove i 18 mesi di decadimento previsto sono passati da un pezzo, non è un vino che più invecchia e più è buono!

Concludendo cercate un produttore che riesca a garantirvi che il prodotto che state acquistando, come extravergine o Mr. Evo come lo chiamano gli anglosassoni, sia davvero autentico. In momenti come questo che stiamo attraversando è ancora più evidente come la salute debba essere messa al primo posto!

Facci sapere cosa ne pensi nei commenti.

2 commenti su “Falso evo? E’ davvero tutto extravergine l’olio che circola?”

  1. Anni fa un ambulante vendeva nei mercati del modenese olio extravergine di sua produzione con uliveto in toscana. Facemmo indagini. Il suo uliveto consisteva in quattro ulivi….. Due anni fa a Zocca un altro produttore vendeva olio di!sua!produzione. Prendo!l’indirizzo…L’Ulivo più vecchio aveva si e no tre anni. Se poi parlassimo delle cisterne di evo che girano di notte……velo di pietoso silenzio….è solo una storia di carta….

    1. Giuseppe Gentile

      Come darle torto… sono proprio questi veri e propri criminali che mettono in cattiva luce anche chi cerca di produrre prodotti di qualità… ed è proprio per sensibilizzare il consumatore e renderlo più consapevole negli acquisti che ho scritto questo articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su